Arrivo
Partenza

News & Eventi

Rimini & dintorni

105

Città di Rimini


Rimini, cittadina che si affaccia sul Mare Adriatico, è il principale e più popoloso centro della Riviera romagnola e seconda città per numero di abitanti di tutta l'Emilia Romagna. Conosciuta in tutto il mondo per le sue spiagge e per i numerosi locali notturni, si estende per una quindicina di km lungo la costa Adriatica, sulla quale si alternano hotel, locali, stabilimenti balneari e impianti sportivi. Negli ultimi anni da meta preferita del turismo di massa si è evoluta in città congressuale rivolta al turismo d'affari. Questo passaggio è reso evidente dai profondi cambiamenti avvenuti. La vecchia fiera è stata soppiantata dal Palacongressi di Rimini, inserito all'interno di un progetto di riqualificazione del verde urbano, il Raggio Verde, che consiste in un percorso attraverso il Parco Cervi che unisce il mare e Rimini centro alla struttura congressuale. Dall'Hotel Card International si può raggiungere il Palacongressi con una passeggiata di una decina di minuti a piedi o con le biciclette che l'hotel mette a disposizione dei propri ospiti. Il nuovo quartiere fieristico Rimini Fiera, varato nel 2001, sorge a nord della città, vanta dimensioni di tutto rispetto (460 mila mq) e conta 16 padiglioni monoplanari, 20 sale convegni modulabili, un centro operatori, tre sale stampa, 2 ristoranti, 10 punti ristorazione e ben 11.000 posti auto.
Ma Rimini non è però solo luogo di villeggiatura e città congressuale. E' anche una città di livello storico-culturale valorizzata oggi grazie alle numerose iniziative del Museo della Città in collaborazione con vari enti. Un tempo Rimini era una colonia fondata dai Romani chiamata Ariminum, le cui origini sono oggi testimoniate dagli antichi monumenti presenti nel centro storico (Arco d'Augusto, Ponte di Tiberio, Anfiteatro Romano) e dal recente sito archeologico della Domus del Chirurgo. Dominata durante il primo Rinascimento dalla famiglia dei Malatesta, guidata da Sigismondo, Rimini ha ospitato artisti importanti come il Leon Battista Alberti (che ha realizzato il Tempio Malatestiano di Rimini), Piero della Francesca, Roberto Valturio e Matteo de' Pasti.
Opere d'arte e monumenti di epoche diverse testimoniano oltre duemila anni di storia. Lo stesso impianto urbanistico del centro storico è la testimonianza della stratificazione di epoche differenti, e la disposizione tipicamente romana con il foro anticamente situato nell'attuale Piazza Tre Martiri ex Piazza Giulio Cesare.
Assieme al Tempio Malatestiano, altre due chiese di rilievo sono quella di Sant'Agostino e quella di San Giuliano Martire.
Il Duomo di Rimini, cattedrale della diocesi di Rimini dal 1809 dedicata in origine ad Isotta e Sigismondo Malatesta, è sicuramente una delle opere più significative del primo Rinascimento in Italia. All'interno sono custoditi i sepolcri di Sigismondo e di Isotta e due opere d'arte di grande importanza: il Croficisso di Giotto del 1300 ed un affresco di Piero della Francesca del 1451.
La chiesa di Sant'Agostino rappresenta una dei maggiori luoghi di culto della città non solo per le dimensioni di tutto rispetto. All'interno infatti sono presenti rari affreschi di scuola riminese del Trecento.
Sempre a Rimini centro si trovano tre importanti costruzioni: il Palazzo dell'Arengo (storica sede del potere civile), Palazzo Gambalunga (il maggiore palazzo nobiliare riminese nel quale si trova la Biblioteca Gambaluga ed il Teatro comunale.
L'Arco d'Augusto, costruito nel 27 a.C., è uno dei maggiori monumenti della città ed il più antico arco romano ancora oggi esistente. A differenza degli archi trionfali costruiti come porte urbane, esso funge da porta d'ingresso nella civiltà romana pur mantenendo la sua connotazione di arco trionfale (in onore di Augusto per celebrare il restauro della Via Flaminia della quale l'arco segnava l'inizio). Rappresenta da secoli uno dei simboli di Rimini tanto da essere stato incluso nel suo stemma.
Il Ponte di Tiberio è un grande monumento di epoca romana costruito come l'Arco d'Augusto in pietra d'istria. Anch'esso è raffigurato nello stemma della città. La sua costruzione risale al 14 d.C. e venne iniziata per volere di Augusto anche se poi fu Tiberio a farla completare. È uno dei ponti romani più importanti e meglio conservati al mondo.
L'antico Anfiteatro romano, capace di contenere fino a diecimila spettatori, è stato riportato alla luce nel 1843 ed oggi vi vengono organizzate visite guidate.
In Piazza Cavour, collegata a Piazza Tre Martiri tramite il corso d'Augusto, sorgono il Palazzo dell'Arengo, il Palazzo del Podestà ed il Palazzo Garampi.
Palazzo Gambalunga, donato al Comune di Rimini nel 1617 insieme al patrimonio librario che costituisce oggi parte della sezione antica della Biblioteca Gambalunghiana, è situato in Via Gambalunga.
A Rimini centro troviamo anche Teatro comunale “Amintore Galli”, costruito nel 1857 da Luigi Poletti.
Altri monumenti storici degni di essere ricordati sono la Fontana della Pigna, il Monumento a Paolo V, la Pescheria e la Torre dell'orologio.
Delle mura romane, costruite in blocchi di arenaria, sono rimasti solamente brevi tratti vicino all'Arco d'Augusto.
La cinta muraria medievale fu costruita secondo un tracciato poco più ampio di quella romana, e modificata dai Malatesta.
Castel Sismondo, realizzato dal signore di Rimini Sigismondo Malatesta del quale porta il nome, era residenza e fortezza dei Malatesta. Il castello, circondato da un fossato, era superato da due ponti levatoi. Oggi della Rocca Malatestiana rimane solo l'imponente nucleo centrale.
Le principali strade e piazze (Corso d'Augusto, Via Giuseppe Garibaldi, Piazza Tre Martiri) hanno origini romane. Di formazione medievale sono invece le piazze Cavour e Malatesta, mentre ancora più recente (1887) è la realizzazione di Piazza Ferrari nella quale ha sede lo scavo archeologico della Domus del chirurgo, di grande importanza per il corredo di strumenti rinvenuto attualmente esposto nel Museo della Città.
Piazza Cavour, centro politico e amministrativo della città, fin dal Medioevo è la piazza più importante grazie alla presenza della fontana pubblica, dei palazzi comunali e del castello. Sulla piazza si affacciano infatti il Palazzo Garampi, dove ha sede dell'amministrazione comunale, il Palazzo dell'Arengo, il Palazzo del Podestà, il Teatro comunale e la Pescheria, mentre al centro si ergono il monumento a Paolo V e la Fontana della Pigna.
Piazza Tre Martiri, centro commerciale della città, è situata nell'area dell'antico foro romano. Nel Medioevo vi si svolgevano mercati e giostre. Intitolata a Giulio Cesare, nel 1945 assunse l'attuale denominazione in memoria di tre martiri partigiani qui giustiziati. Sulla piazza si affaccia la Torre dell'Orologio ed in un angolo la Colonna di Giulio Cesare. Due scavi consentono di vedere l'originale pavimentazione del foro romano.
107

Rimini

111

Stazione Rimini

146

Palacongressi Rimini

116

Fiera Rimini